24 Mar

Come realizzare un buon sito web? Ecco 10 punti fondamentali

siti web lecce

Come realizzare un buon sito web? Ecco i 10 punti fondamentali

Se si entra in rete con il proprio website, non ci si può aspettare che i risultati arrivino da soli: bisogna “provocarli”. Vi daremo qualche indicazione.

Affrontare Internet da venditori non è un bazzecola, è una scienza. Non esatta, forse, perché le variabili sono troppe, ma pur sempre il frutto di un’attenta strategia (tra analisi e progetto da sviluppare) che tenti di valutare ogni aspetto di questo moderno e ormai irrinunciabile passaggio commerciale, tenendo conto anzitutto delle peculiarità del settore in cui ci si muove. Un’efficace realizzazione di siti, a Lecce come ovunque, richiede la redazione di testi accattivanti (le keywords non sono tutto), una scelta oculata di immagini, la capacità di distinguersi. Il lettore e potenziale acquirente è smaliziato, talvolta si lascia ingannare dalla promessa di premi, ma perlopiù distingue una campagna efficace da una patacca, una grafica curata da una sorpassata. Fa paragoni. D’accordo, a volte i budget sono limitati; ma sarebbe comunque importante rispettare alcuni punti.

I – Avere le idee chiare fin dall’inizio

Quali sono gli obiettivi della costruzione di un sito in rete? Prima si sa, meno energie si sprecheranno. Riscontri tangibili: circolazione del marchio, vendite telematiche, visite.

II – Definire il pubblico

In un contesto competitivo è necessario muoversi con circospezione, studiare la concorrenza per formulare una proposta alternativa. Ci si arriva individuando elementi vincenti e punti deboli altrui.

III – Creare un logo

La riconoscibilità legata a un simbolo inventato ad hoc è basilare. Presto gli utenti l’assoceranno ai prodotti in vendita e alla loro qualità e ci cliccheranno su per tornare alla home page.

IV – Adattarsi ai dispositivi

Poiché oggi tutti utilizziamo smartphone e tablet, il website deve adattarsi a ogni apparecchio mobile. Meglio abbozzare un’impostazione e organizzarla in una flessibile griglia a dodici colonne.

V – Scegliere i colori

I siti troppo colorati non vanno bene. D’altronde, le opzioni sono così numerose che ci si potrebbe confondere. Meglio concentrarsi su un paio di sfumature, o al massimo su tre o quattro.

VI – Organizzare il testo

Formattare e scomporre il testo per agevolarne la leggibilità è fondamentale. Inoltre, un testo nero su un riposante sfondo bianco è sempre la soluzione più saggia.

VII – Mantenere semplicità

Sono sufficienti pochi secondi a chi naviga per decidere se soffermarsi su un sito o meno. Gli elementi chiassosi o divaganti allontanano. Perciò la sobrietà è imperativa.

VIII – Non seguire per forza le mode

Aggiornare un sito va bene, ma non ci si deve asservire al trend. È il caso di mantenere alcuni punti fermi, dei comandi sempre facilmente rintracciabili.

IX – Concepire dei buoni menu

L’esperienza di navigazione non deve comportare alcuno smarrimento (anche letterale). Che i menu siano chiari, non dispersivi né fuorvianti.

X – Approntare dei test

Dato che ogni utente è diverso, sondare la “maneggevolezza” di un sito non fa mai male. Le criticità principali che emergono (di solito riguardanti carenze strutturali) aiutano a correggere il tiro.

 Secondo voi ci sono altre fasi nodali nella realizzazione di un sito?

24 Ago

Realizzare un buon sito per b&b e hotel, perchè?

Il turismo nell’era del web marketing

Promuovere una struttura alberghiera oggi, grazie al web, è facile. Oppure no, vista la pluralità di proposte in campo. Vediamo come distinguerci, dunque. 

Internet, croce e delizia dei commercianti moderni. Infatti, se da un lato la rete ha reso le comunicazioni più facili e immediate, gli annunci pubblicitari più insinuanti e le tecniche di marketing più sottili, ormai ci si muove fra una tale quantità di concorrenti (anche molto bravi) che si rischia lo scoraggiamento a priori, soprattutto fra gli operatori della vecchia guardia. Partita persa a tavolino, dunque? Ma no, basta accettare le nuove regole e, con un po’ d’accortezza acquisita abbeverandosi alle fonti giuste, gettarsi nella mischia e combattere. A colpi di creatività, naturalmente. Nella realizzazione di siti per hotel si sono ormai specializzati molti professionisti del settore informatico; reperirne uno bravo non sarà difficile.

Costruire il proprio sito ufficiale

Un’adeguata digital strategy passa obbligatoriamente di qui, ed è qui che vanno concentrati gli sforzi (quindi gli investimenti): nella creazione di una “vetrina” ufficiale alla quale gli utenti (e potenziali clienti) possano accedere con un clic, che soddisfi ogni loro possibile curiosità e di conseguenza li invogli alla prenotazione. I visitatori vi approderanno tramite motori di ricerca o link di altri websites specializzati, poco importa: quel che conta è che siano lì, davanti all’home page dell’albergo. Attenzione, però: gli studi comprovano che in generale bastano meno di 15 secondi al 55% delle persone per decidere se un sito interessa o meno, quindi bisogna colpire l’attenzione. Il progetto grafico deve essere idoneo, il logo accattivante, l’accesso semplice, i caricamenti istantanei, le foto impeccabili, l’indicizzazione valida (e ci vuole pure un altro paio di elementi tecnici che servono a selezionare i lettori e ad aumentare la “gittata”). In tal modo, si dispone di un formidabile veicolo commerciale.

Il booking engine: è fatta?

Se il sistema di prenotazione – detto booking engine – è chiaro, intuitivo, funzionale e permette di chiarire ogni dubbio (disponibilità, alternative, prezzi e offerte speciali), uno dei problemi fondamentali è risolto. Ovviamente, anche i comandi per la conferma e il pagamento devono essere immediati, sicuri, poco numerosi. Un intoppo su questo aspetto sarebbe grave.

Il peso dei social media

La realizzazione di siti per b&b e alberghi oggi non può non passare attraverso i popolari social networks. Eppure sono ancora in molti a ignorarli, a prenderli sottogamba, a usarli svogliatamente dedicando loro poco tempo. Non è un ambito in cui si può agire a casaccio: occorre un piano, una strategia, un obiettivo. Le foto postate su Facebook, dagli amici, i commenti inseriti su Twitter influenzano moltissimo le decisioni dei viaggiatori odierni. Sicché è un passaggio obbligato, da studiare.

Pensate ancora di potere fare a meno del web?

25 Nov

Domini web: Nuove estensioni per il 2016!

Hosting a Lecce

Domini web, novità nel 2016.

Il 2016 è ormai vicino e come ogni anno il mondo del web viene arricchito da nuove estensioni di dominio. Fino a qualche tempo fa le scelte erano abbastanza limitate e classiche – “.com, .it, .org, .biz” ecc – oggi con i nomi a dominio ci si può davvero sbizzarrire ed essere originali.

Scegliere il nome del dominio per il proprio sito è un po’ come mettere l’insegna al negozio che si sta aprendo. Deve essere accattivante, semplice da dettare e facilmente comprensibile. L’estensione, cioè tutto quello che sta oltre il “punto”, ha altrettanta importanza. Più ne vengono create, maggiore è la probabilità di trovare disponibile un nome, possibilmente già inflazionato sui “.it” e “.com”. Cosa riserva il 2016? Ci saranno nuove estensioni che fanno gola anche a noi, fornitori di server e hosting a Lecce e in Puglia, appassionati e professionisti del web. Vediamo insieme quali! 

.SRL
Una novità che interessa l’Italia, nello specifico le aziende, è il “.srl”. Le “Società a responsabilità limitata” potranno essere presenti su internet con una definizione più specifica, un identificativo con cui comunicare ai naviganti con che tipo di impresa si relazionano. Il dominio che identifica le srl in realtà è già disponibile su alcuni register: Aruba, Register e 1&1.

.BANK
Il .bank è stato pensato, come immaginerai, per gli istituti bancari e simili (ad esempio le “banche del tempo”). Si tratta di un dominio di settore molto semplice da ricordare per gli utenti interessati.

.NEWS
Fra le nuove estensioni di dominio del 2016 anche il “.news”, di cui c’era sicuramente bisogno, vista la gran mole di siti e portali sull’informazione presenti sul web. Per informazione si può intendere di tutto, dalle notizie di cronaca a quelle sul cibo o sulla salute.

.HOSTING
Infine, il “.hosting” è un’estensione che potrebbe fare anche al caso nostro, in quanto rivenditori di server e hosting a Lecce e in Puglia. L’hosting è lo spazio occupato dai contenuti di un sito web, che senza un servizio del genere non potrebbe esistere. Anche questo dominio, molto settoriale, aiuta sia chi lo possiede che l’utente a dare un’identità specifica al sito.

Vi sembrano utili le nuove estensioni di dominio? Ne suggerireste delle altre?

10 Nov

Il tuo sito merita di meglio! Scegli un Hosting professionale

Domini, Hosting e server a Lecce

Hosting e assistenza di qualità

Un buon sito web deve essere supportato, alla base, da un servizio di hosting e assistenza di qualità. Risparmiare proprio su questo, affidandosi a server scadenti, compromette “il benessere” del sito e la pazienza di chi lo possiede!

Ti è mai capitato di navigare un sito lento, o di avere un sito internet spesso impossibile da visualizzare, se non dopo trafile telefoniche con il call center di turno? Tutta colpa del server, ma anche conseguenza di una scelta azzardata, probabilmente non basata sulla qualità.

 “Keep calm” e scegli l’hosting che fa per te!
Il servizio hosting ti permette di salvare su un server, collegato costantemente alla rete, tutti i file che compongono il tuo sito internet. La sua scelta, per un sito già online o da realizzare, è molto importante. Non avere fretta! Prima di acquistare un hosting valuta bene le performance e i servizi legati al tuo sito, nonché il rapporto qualità/prezzo: evita di comprare a occhi chiusi il più famoso in rete. Spesso, infatti, gli hosting proposti dalle agenzie web – noi forniamo server e hosting a Lecce e in Puglia sono altamente performanti e offrono il vantaggio dell’assistenza dedicata. Ciò significa che se c’è un problema al sito, affidandoti a una realtà più piccola e di qualità, riceverai assistenza nell’immediato, evitando farraginosi call center e ottenendo dei risultati in tempi brevi.

Che differenza c’è fra hosting e dominio?
Se è la prima volta che ti imbatti in un progetto web, potresti non aver chiara la differenza fra hosting e dominio. Il primo, come dicevamo, è uno spazio web in cui vengono custodite le pagine e i contenuti di un sito internet. Il dominio, invece, da scegliere e acquistare come l’hosting, è il nome del sito. Per intenderci, è ciò che sta dopo il www: ad esempio, salentofactory.com è il nome del dominio del nostro sito. Se hai già in mente il nome del sito che realizzerai, compra il dominio corrispondente, potrai associarlo al servizio hosting in seguito. Assicurati che il dominio venga registrato a tuo nome.

Forniamo hosting e domini a Lecce e in Puglia.  Contattaci pure per qualsiasi consiglio sul miglior servizio per il tuo sito web.

19 Ott

Caratteristiche di un buon sito web per il turismo

Qualsiasi struttura ricettiva – dal B&B con 2 camere al grande albergo – deve essere presente sul web con un sito moderno, accattivante e facilmente fruibile. È uno strumento inscindibile da qualsiasi attività commerciale, soprattutto nel settore del turismo.

Oggigiorno, infatti, il 90% delle persone che desiderano prenotare un hotel o un alloggio in generale, si rivolge alla rete. Google è il primo ad essere interpellato ma non l’unico: social come Twitter, Facebook e TripAdvisor, sono considerati una fonte altrettanto utile per ottenere informazioni attendibili sulla qualità di una struttura ricettiva.

Comunicare on-line con strategia

Sei un albergatore? Prima di realizzare un sito internet per la tua attività, definisci una strategia di comunicazione utile a dialogare con i tuoi potenziali clienti, in maniera chiara e soddisfacente. Mettiti nei panni di chi navigherà il tuo sito cercando di anticipare le sue domande. Differenziati dai tuoi concorrenti mantenendo un messaggio chiaro e semplice. Osserva i loro siti web non per imitarli, ma per trarne spunto ed evitare i loro errori. Gli utenti, se percepiscono che possiedi un valore aggiunto rispetto agli altri, sono disposti a pagare anche qualcosa in più.
Ricordati, quindi, di mettere in evidenza:

✓ Posizione della struttura ricettiva;
✓ Indicazioni su come arrivare in auto o con i mezzi (tram, metro, bus, treno, aereo);
✓ Attrazioni visitabili in prossimità dell’albergo (musei, locali in cui provare la cucina del luogo ecc.) e attività possibili (escursioni, visite guidate ecc.).

Caratteristiche principali
La realizzazione siti per il turismo in Puglia, a Lecce e in qualsiasi posto del mondo, va eseguita da professionisti per evitare un lavoro approssimativo. Se sei atterrato sul nostro articolo, desideri sicuramente sapere di più prima di contattare un’agenzia web. Ecco quali sono – secondo la nostra esperienza – le maggiori caratteristiche di un sito internet per alberghi, B&B e hotel di qualsiasi tipo.

  • Web design accattivante e belle foto
    La navigazione deve essere piacevole e semplice. Crea un menu intuitivo e gioca molto con le immagini – dovranno essere molto belle, meglio se originali – cercando di emozionare l’utente.
  • Veloce, compatibile e SEO Friendly
    Un sito che carica lentamente le pagine spinge l’utente a chiuderle. Il tuo sito, oltre che veloce, dovrà essere ben visualizzabile su smartphone e tablet, nonché predisposto all’ottimizzazione “on-page”, per favorire il posizionamento su Google.
  • Call to action e Newsletter
    Nelle pagine del sito è bene che ci siano delle “call to action”: frasi che invitano l’utente a compiere un’azione. Fra queste l’iscrizione alla newsletter, utilissima per fidelizzare i clienti inviandogli periodicamente news e offerte sulla tua attività.
  • Contenuti
    Mira solo a contenuti di qualità, meglio se scritti da un webwriter, per raccontare in modo avvincente la realtà della tua struttura ricettiva e coinvolgere (senza forzature) l’utente a soggiornarvi. Ricorda: nessun copia e incolla, solo contenuti originali.

Che ne pensi? Hai mai navigato sul sito di un albergo che non ti ha soddisfatto? Raccontaci la tua esperienza!

02 Giu

Nuova legge sui Cookies – Aggiornate il vostro sito!

Legge sui cookies

Da oggi 2 Giugno 2015, entrerà in vigore la Legge sui Cookies emanata dal Garante della Privacy.

Vi consigliamo di leggere i seguenti articoli pubblicati sul sito del Garante della Privacy:
http://www.garanteprivacy.it/cookie
http://www.garanteprivacy.it/…/docweb-display/docweb/3585077

Le sanzioni sono particolarmente salate, oscillano tra i 6.000 € e i 120.000 €.

Questa legge può riguardare anche il vostro sito web qualora utilizzaste uno o più dei seguenti servizi:
>Facebook Like
>Google AdSense
>Google PLUS – Pulsante ACCEDI
>Pulsante +1
>Addthis
>Addthis – Pulsante
>Twitter – Pulsante “Segui”
>Twitter – Pulsante “Tweet”
>Twitter – Timeline
>Twitter – Menziona
>Youtube – Lettore incorporato
>Sharethis
>Shinystat
>Google Analytics
>Cookies tecnici

Vi consigliamo quindi di adeguare al più presto il vostro sito!

ADEGUAMENTO COMPLETO – CONSIGLIATO
In questo modo potrete mantenere i servizi sopra indicati.

Gli interventi da attuare per adeguarsi alla normativa saranno:
>Realizzazione Banner riportante Informativa Breve, link all’Informativa Estesa sui Cookies, possibilità per l’utente di accettare l’uso dei Cookies
>Blocco dei cookies fino ad accettazione da parte dell’utente
>Redazione ed inserimento nel sito di una opportuna Informativa Estesa sui Cookies
>Test del sistema del banner / bloccaggio su vari dispositivi e browser

Poiché i servizi sono inseriti in una logica più ampia di promozione online si consiglia caldamente di seguire questa strada.

PER INFO E NOSTRI COSTI: info@salentofactory.com – cell: 340 4869113