24 Mar

Come realizzare un buon sito web? Ecco 10 punti fondamentali

siti web lecce

Come realizzare un buon sito web? Ecco i 10 punti fondamentali

Se si entra in rete con il proprio website, non ci si può aspettare che i risultati arrivino da soli: bisogna “provocarli”. Vi daremo qualche indicazione.

Affrontare Internet da venditori non è un bazzecola, è una scienza. Non esatta, forse, perché le variabili sono troppe, ma pur sempre il frutto di un’attenta strategia (tra analisi e progetto da sviluppare) che tenti di valutare ogni aspetto di questo moderno e ormai irrinunciabile passaggio commerciale, tenendo conto anzitutto delle peculiarità del settore in cui ci si muove. Un’efficace realizzazione di siti, a Lecce come ovunque, richiede la redazione di testi accattivanti (le keywords non sono tutto), una scelta oculata di immagini, la capacità di distinguersi. Il lettore e potenziale acquirente è smaliziato, talvolta si lascia ingannare dalla promessa di premi, ma perlopiù distingue una campagna efficace da una patacca, una grafica curata da una sorpassata. Fa paragoni. D’accordo, a volte i budget sono limitati; ma sarebbe comunque importante rispettare alcuni punti.

I – Avere le idee chiare fin dall’inizio

Quali sono gli obiettivi della costruzione di un sito in rete? Prima si sa, meno energie si sprecheranno. Riscontri tangibili: circolazione del marchio, vendite telematiche, visite.

II – Definire il pubblico

In un contesto competitivo è necessario muoversi con circospezione, studiare la concorrenza per formulare una proposta alternativa. Ci si arriva individuando elementi vincenti e punti deboli altrui.

III – Creare un logo

La riconoscibilità legata a un simbolo inventato ad hoc è basilare. Presto gli utenti l’assoceranno ai prodotti in vendita e alla loro qualità e ci cliccheranno su per tornare alla home page.

IV – Adattarsi ai dispositivi

Poiché oggi tutti utilizziamo smartphone e tablet, il website deve adattarsi a ogni apparecchio mobile. Meglio abbozzare un’impostazione e organizzarla in una flessibile griglia a dodici colonne.

V – Scegliere i colori

I siti troppo colorati non vanno bene. D’altronde, le opzioni sono così numerose che ci si potrebbe confondere. Meglio concentrarsi su un paio di sfumature, o al massimo su tre o quattro.

VI – Organizzare il testo

Formattare e scomporre il testo per agevolarne la leggibilità è fondamentale. Inoltre, un testo nero su un riposante sfondo bianco è sempre la soluzione più saggia.

VII – Mantenere semplicità

Sono sufficienti pochi secondi a chi naviga per decidere se soffermarsi su un sito o meno. Gli elementi chiassosi o divaganti allontanano. Perciò la sobrietà è imperativa.

VIII – Non seguire per forza le mode

Aggiornare un sito va bene, ma non ci si deve asservire al trend. È il caso di mantenere alcuni punti fermi, dei comandi sempre facilmente rintracciabili.

IX – Concepire dei buoni menu

L’esperienza di navigazione non deve comportare alcuno smarrimento (anche letterale). Che i menu siano chiari, non dispersivi né fuorvianti.

X – Approntare dei test

Dato che ogni utente è diverso, sondare la “maneggevolezza” di un sito non fa mai male. Le criticità principali che emergono (di solito riguardanti carenze strutturali) aiutano a correggere il tiro.

 Secondo voi ci sono altre fasi nodali nella realizzazione di un sito?

07 Mar

Quale software e-commerce? I vantaggi di Prestashop

Prestashop lecce

I vantaggi di Prestashop

Una semplificazione per chi si occupa di e-commerce, un CMS che, oltre a facilitare molte operazioni, permette di risparmiare tempo.

Chi si sta occupando della realizzazione di un e-commerce a Lecce si porrà la domanda che l’avvio di una simile, intrigante eppur impegnativa avventura, suscita anche nel resto del mondo: quale CMS scelgo? Per i pochi neofiti in collegamento: il CMS altro non è che il Content Management System, ovvero quel software che, attraverso la sua installazione sul server, consente di gestire agevolmente i contenuti del proprio sito web, pure se si è dei webmaster in erba. In pratica, automatizza e arreca tranquillità.

La predilezione di Prestashop
Fra le piattaforme create all’occorrenza, senz’altro Prestashop ha le caratteristiche necessarie per trasformare i visitatori in acquirenti, valorizzare i prodotti in “vetrina” e soddisfare una serie di esigenze importanti dell’imprenditore telematico. Prima fra tutte, la semplicità d’utilizzo. Poiché un e-commerce è pieno di opzioni da amministrare, un sistema – peraltro in open source, quindi “democraticamente” aperto a tutti – in grado di racchiuderle in pochi comandi e il cui impiego non sia tortuoso, può solo risultare bene accetto a chiunque.

Ulteriori prerogative
Uno dei vantaggi principali di Prestashop è quello di disporre di ciò che occorre per la promozione dei prodotti presenti nel magazzino virtuale; quest’ultimo, poi, può essere organizzato a piacimento, con tanto di spedizioni e fatturazioni intestate, magari con un logo ad hoc. Oltretutto, è possibile programmare offerte mirate di alcuni articoli o di loro sottocategorie a tutta la clientela, oppure a una determinata fetta (per esempio, quella che compra più di frequente o preferisce un determinato genere) e/o in specifici periodi dell’anno. Insomma, un’adeguata comunicazione che tenga conto del target è alla base di un successo ragionato. Probabilmente è superfluo sottolineare che, sul piano estetico, l’aspetto del “negozio” su Internet è modificabile in qualsiasi momento; anzi, le personalizzazioni sono caldamente consigliate!

Rapidità e “pronto soccorso”
Le ultime due qualità di Prestashop su cui richiamare l’attenzione di coloro che sono proiettati verso la realizzazione di un e-commerce in Puglia, riguardano tempi di acquisizione del materiale e chiarimento di eventuali dubbi. La velocità di caricamento del sistema – parallelamente alla sicurezza dei dati inseriti – è un elemento importante, ma lo è parimenti l’aiuto della community quando si incontra qualche difficoltà: il forum, sempre attivo, si rivela in tali casi una risorsa non indifferente.

Conoscevate già questo CMS?

02 Giu

Nuova legge sui Cookies – Aggiornate il vostro sito!

Legge sui cookies

Da oggi 2 Giugno 2015, entrerà in vigore la Legge sui Cookies emanata dal Garante della Privacy.

Vi consigliamo di leggere i seguenti articoli pubblicati sul sito del Garante della Privacy:
http://www.garanteprivacy.it/cookie
http://www.garanteprivacy.it/…/docweb-display/docweb/3585077

Le sanzioni sono particolarmente salate, oscillano tra i 6.000 € e i 120.000 €.

Questa legge può riguardare anche il vostro sito web qualora utilizzaste uno o più dei seguenti servizi:
>Facebook Like
>Google AdSense
>Google PLUS – Pulsante ACCEDI
>Pulsante +1
>Addthis
>Addthis – Pulsante
>Twitter – Pulsante “Segui”
>Twitter – Pulsante “Tweet”
>Twitter – Timeline
>Twitter – Menziona
>Youtube – Lettore incorporato
>Sharethis
>Shinystat
>Google Analytics
>Cookies tecnici

Vi consigliamo quindi di adeguare al più presto il vostro sito!

ADEGUAMENTO COMPLETO – CONSIGLIATO
In questo modo potrete mantenere i servizi sopra indicati.

Gli interventi da attuare per adeguarsi alla normativa saranno:
>Realizzazione Banner riportante Informativa Breve, link all’Informativa Estesa sui Cookies, possibilità per l’utente di accettare l’uso dei Cookies
>Blocco dei cookies fino ad accettazione da parte dell’utente
>Redazione ed inserimento nel sito di una opportuna Informativa Estesa sui Cookies
>Test del sistema del banner / bloccaggio su vari dispositivi e browser

Poiché i servizi sono inseriti in una logica più ampia di promozione online si consiglia caldamente di seguire questa strada.

PER INFO E NOSTRI COSTI: info@salentofactory.com – cell: 340 4869113