24 Ago

L’importanza di YouTube per la tua azienda…. non puoi farne a meno!

youtube lecce

L’importanza di YouTube oggi

È un mezzo gettonatissimo in Italia. Molti lo usano per svago, ma anche per apprendere rapidamente qualcosa. Riflettori ancora accesi sul web, dunque.

Possiamo dire che è piuttosto inconfutabile: nell’ottica di imparare a fare social media marketing bisogna accostarsi pure a un potentissimo veicolo di conoscenza: YouTube. Infatti, fra tanti video futili se ne trova anche un’infinità di ben altra levatura e utilità. Tra l’altro, come risulta da un’indagine mirata, la maggior parte dei nostri connazionali utilizza proprio questo canale per apprendere. Ed è una tendenza che può influire sui consumi.

L’oggetto dello studio

I dati in questione discendono da un’inchiesta che Google ha condotto con la preziosa collaborazione dell’esperta Ipsos, votata a comprendere quali sono i “momenti che contano” per i potenziali acquirenti italiani che navigano su Internet (quantificabili in circa 29 milioni, non tutti però comprano on line). Viene fuori intanto che l’incidenza di internauti “attivi” è piuttosto alta rispetto alla media mondiale: fra gli utenti che hanno usufruito di una connessione almeno una volta in un trimestre, il nostro Paese si piazza addirittura al secondo posto europeo per accessi medi effettuati in un solo giorno; inoltre, emerge che i prodotti made in Italy ultimamente hanno un 22 % in più di richiesta, e non è detto che c’entri esclusivamente l’e-commerce. Un italiano dispone – sempre in media – di 2,2 apparecchiature per esplorare il web, che si tratti di computer, tablet o telefonini. Comincia a perdere senso anche l’idea del collegamento, poiché il concetto si va trasformando: ormai, grazie ai moderni supporti, si vive praticamente in comunione con la rete. È forse questo il motivo principale dello sviluppo del web marketing.

Un’occasione per il commercio

Tornando ai “momenti che contano”, vero obiettivo delle interviste, risulta che è proprio Internet il modo considerato più veloce ed efficace per informarsi e perfino erudirsi. E comperare, naturalmente. Per questo le aziende dovrebbero tendere le orecchie: vanno valorizzati i cosiddetti micro-momenti (quelli importanti, appunto) in cui si sta per consultare uno smartphone per una scelta, un suggerimento o una valutazione. Attraverso le parole d’ordine “mobile” e “video” si possono mettere a punto strategie pubblicitarie di vasta portata e piuttosto redditizie.

La suddivisione dei “momenti”

Continuando ad attenerci allo studio di Google, ci accorgiamo con sorpresa che solo il 33% dei possessori dei moderni cellulari ha cliccato l’indirizzo di YouTube per motivi di svago nell’arco di una settimana (mentre il 78% di loro si è servito del proprio dispositivo per acquistare). Il suddetto canale, tuttavia, è la meta preferita dei navigatori under 35 per imparare rapidamente qualcosa (qualsiasi cosa). Inoltre, l’81% dei compratori telematici è attratto da materiale pubblicitario trovato on line (ma anche altrove) che li invita ad approfondire.

Vi sembrano dati interessanti?

24 Ago

Realizzare un buon sito per b&b e hotel, perchè?

Il turismo nell’era del web marketing

Promuovere una struttura alberghiera oggi, grazie al web, è facile. Oppure no, vista la pluralità di proposte in campo. Vediamo come distinguerci, dunque. 

Internet, croce e delizia dei commercianti moderni. Infatti, se da un lato la rete ha reso le comunicazioni più facili e immediate, gli annunci pubblicitari più insinuanti e le tecniche di marketing più sottili, ormai ci si muove fra una tale quantità di concorrenti (anche molto bravi) che si rischia lo scoraggiamento a priori, soprattutto fra gli operatori della vecchia guardia. Partita persa a tavolino, dunque? Ma no, basta accettare le nuove regole e, con un po’ d’accortezza acquisita abbeverandosi alle fonti giuste, gettarsi nella mischia e combattere. A colpi di creatività, naturalmente. Nella realizzazione di siti per hotel si sono ormai specializzati molti professionisti del settore informatico; reperirne uno bravo non sarà difficile.

Costruire il proprio sito ufficiale

Un’adeguata digital strategy passa obbligatoriamente di qui, ed è qui che vanno concentrati gli sforzi (quindi gli investimenti): nella creazione di una “vetrina” ufficiale alla quale gli utenti (e potenziali clienti) possano accedere con un clic, che soddisfi ogni loro possibile curiosità e di conseguenza li invogli alla prenotazione. I visitatori vi approderanno tramite motori di ricerca o link di altri websites specializzati, poco importa: quel che conta è che siano lì, davanti all’home page dell’albergo. Attenzione, però: gli studi comprovano che in generale bastano meno di 15 secondi al 55% delle persone per decidere se un sito interessa o meno, quindi bisogna colpire l’attenzione. Il progetto grafico deve essere idoneo, il logo accattivante, l’accesso semplice, i caricamenti istantanei, le foto impeccabili, l’indicizzazione valida (e ci vuole pure un altro paio di elementi tecnici che servono a selezionare i lettori e ad aumentare la “gittata”). In tal modo, si dispone di un formidabile veicolo commerciale.

Il booking engine: è fatta?

Se il sistema di prenotazione – detto booking engine – è chiaro, intuitivo, funzionale e permette di chiarire ogni dubbio (disponibilità, alternative, prezzi e offerte speciali), uno dei problemi fondamentali è risolto. Ovviamente, anche i comandi per la conferma e il pagamento devono essere immediati, sicuri, poco numerosi. Un intoppo su questo aspetto sarebbe grave.

Il peso dei social media

La realizzazione di siti per b&b e alberghi oggi non può non passare attraverso i popolari social networks. Eppure sono ancora in molti a ignorarli, a prenderli sottogamba, a usarli svogliatamente dedicando loro poco tempo. Non è un ambito in cui si può agire a casaccio: occorre un piano, una strategia, un obiettivo. Le foto postate su Facebook, dagli amici, i commenti inseriti su Twitter influenzano moltissimo le decisioni dei viaggiatori odierni. Sicché è un passaggio obbligato, da studiare.

Pensate ancora di potere fare a meno del web?

19 Ott

Caratteristiche di un buon sito web per il turismo

Qualsiasi struttura ricettiva – dal B&B con 2 camere al grande albergo – deve essere presente sul web con un sito moderno, accattivante e facilmente fruibile. È uno strumento inscindibile da qualsiasi attività commerciale, soprattutto nel settore del turismo.

Oggigiorno, infatti, il 90% delle persone che desiderano prenotare un hotel o un alloggio in generale, si rivolge alla rete. Google è il primo ad essere interpellato ma non l’unico: social come Twitter, Facebook e TripAdvisor, sono considerati una fonte altrettanto utile per ottenere informazioni attendibili sulla qualità di una struttura ricettiva.

Comunicare on-line con strategia

Sei un albergatore? Prima di realizzare un sito internet per la tua attività, definisci una strategia di comunicazione utile a dialogare con i tuoi potenziali clienti, in maniera chiara e soddisfacente. Mettiti nei panni di chi navigherà il tuo sito cercando di anticipare le sue domande. Differenziati dai tuoi concorrenti mantenendo un messaggio chiaro e semplice. Osserva i loro siti web non per imitarli, ma per trarne spunto ed evitare i loro errori. Gli utenti, se percepiscono che possiedi un valore aggiunto rispetto agli altri, sono disposti a pagare anche qualcosa in più.
Ricordati, quindi, di mettere in evidenza:

✓ Posizione della struttura ricettiva;
✓ Indicazioni su come arrivare in auto o con i mezzi (tram, metro, bus, treno, aereo);
✓ Attrazioni visitabili in prossimità dell’albergo (musei, locali in cui provare la cucina del luogo ecc.) e attività possibili (escursioni, visite guidate ecc.).

Caratteristiche principali
La realizzazione siti per il turismo in Puglia, a Lecce e in qualsiasi posto del mondo, va eseguita da professionisti per evitare un lavoro approssimativo. Se sei atterrato sul nostro articolo, desideri sicuramente sapere di più prima di contattare un’agenzia web. Ecco quali sono – secondo la nostra esperienza – le maggiori caratteristiche di un sito internet per alberghi, B&B e hotel di qualsiasi tipo.

  • Web design accattivante e belle foto
    La navigazione deve essere piacevole e semplice. Crea un menu intuitivo e gioca molto con le immagini – dovranno essere molto belle, meglio se originali – cercando di emozionare l’utente.
  • Veloce, compatibile e SEO Friendly
    Un sito che carica lentamente le pagine spinge l’utente a chiuderle. Il tuo sito, oltre che veloce, dovrà essere ben visualizzabile su smartphone e tablet, nonché predisposto all’ottimizzazione “on-page”, per favorire il posizionamento su Google.
  • Call to action e Newsletter
    Nelle pagine del sito è bene che ci siano delle “call to action”: frasi che invitano l’utente a compiere un’azione. Fra queste l’iscrizione alla newsletter, utilissima per fidelizzare i clienti inviandogli periodicamente news e offerte sulla tua attività.
  • Contenuti
    Mira solo a contenuti di qualità, meglio se scritti da un webwriter, per raccontare in modo avvincente la realtà della tua struttura ricettiva e coinvolgere (senza forzature) l’utente a soggiornarvi. Ricorda: nessun copia e incolla, solo contenuti originali.

Che ne pensi? Hai mai navigato sul sito di un albergo che non ti ha soddisfatto? Raccontaci la tua esperienza!

10 Mar

Wifi gratis in Hotel? L’italia fanalino di coda in Europa

wi fi lecce

Ci si lamenta sempre, in Italia siamo campioni in lamentele, peccato però che spesso si faccia poco per cambiare le cose. I turisti non tornano nelle strutture, calo delle presenze, ecc ecc. Ci riferiamo al recente studio di Prontohotel.it il quale stila una classifica  impietosa sulla presenza del wi fi gratuito nelle strutture ricettive italiane. Ebbene si, siamo i penultimi (ultimi solo i greci) in Europa in fatto di connessione internet gratuita senza fili in Hotel o b&b. Se andiamo a leggere le statistiche quello che emerge è che appena il 53% degli hotel in Italia offre la possibilità di connettersi gratuitamente tramite wi fi mentre in Europa si raggiunge una percentuale dell’85%. Pensiamo davvero che non offrendo il wi fi gratis in Hotel si possa risparmiare? Pensiamo davvero che nell’era del web 2.0 tra social ed esigenza di connessione ormai  costante si possa non offrire questo plus al nostro turista? E’ questione di mentalità! Offrire il wi fi gratis può dare benefici evidenti.
Il nostro tanto amato cliente potrà, ad esempio, scattare e postare una foto di voi o del vostro hotel su instagram  o magari scrivere una recensione prima di lasciare l’hotel con magari il titolo: ” Hotel consigliato con wi fi gratuito”.  Ciliegina sulla torta; tra le amenities più richieste, dopo il wifi, seguono la colazione gratuita (80%) e il parcheggio (68%).

Per cui amici operatori, fatevene una ragione, wi fi free always and everywhere!

19 Feb

BTM Puglia – Business Tourism Management a Lecce

btm lecce

Prima edizione per BTM – Business Tourism management il 28 febbraio 2015 presso il Castello Carlo V.

L’evento, ideato, organizzato e promosso da 365 GIORNI NEL SALENTO,  si propone di diventare un collante d’interazione dinamica, di assistenza e di promozione turistica che connetta gli attori dell’offerta con i collettori della domanda e con i vettori dei flussi, avendo lo scopo di essere un efficace strumento di supporto locale per le agenzie istituzionali.

Il 28 Febbraio dalle ore 9.00 s’inaugurerà la prima edizione di BTM per accogliere, in una cornice d’eccellenza leccese quale il Castello di Carlo V presso le Sale Maria d’Enghien, un numeroso pubblico di visitatori e appassionati di viaggio che interagiranno con gli espositori appositamente selezionati per la kermesse.

Non mancheranno durante l’intera giornata, operatori turistici Nazionali, Enti di promozione turistica, Tour Operator, Agenzie di Viaggio, compagnie aeree, società di servizi, aziende singole del ricettivo alberghiero ed extralberghiero.

Una piattaforma di condivisione delle conoscenze tra gli operatori grazie ad un evento nell’evento: un Workshop fitto di interventi dei massimi esponenti di grandi realtà. Da non perdere è quindi, il denso programma del Workshop “OPTIMIZE YOUR BUSINESS WITH SALES STRATEGY ACTIONS”. L’appuntamento punta sulle testimonianze chiave dei key players del settore turistico locale, case study e il confronto su modelli di business vincenti e non per ultimo l’importante supporto della tecnologia in un’ottica di business-oriented proponendo idee di lavoro efficaci e concrete;

Gli argomenti trattati variano dalle strategie commerciali con azioni e monitoraggio del risultato, al marketing and promotion, ed alla valorizzazione del territorio attraverso strumenti appropriati. Discuteranno i Top Manager delle più importanti aziende del turismo regionale per definire il futuro del turismo pugliese, saranno presenti i massimi esponenti di Aeroporti di Puglia, delle compagnie aeree di Air Berlino e Air Dolomiti, i rappresentanti istituzionali di Puglia Promozione, i migliori esperti per la formazione turistica ARFOTUR Milano e alcuni tra i professionisti nazionali del Web Marketing a Lecce.

BTM è patrocinata dal Comune di Lecce, Provincia di Lecce, Camera di Commercio, dalla Regione Puglia e Gal. BTM sarà live e su tutti i social network dedicati.

L’accesso al BTM è gratuito previa registrazione, i biglietti possono essere scaricati all’indirizzo web www.btmpuglia.it

08 Feb

Bit 2015 – Consigli su cosa mettere in valigia

bit 2015

Ci siamo quasi, mancano pochi giorni all’evento tanto atteso per gli operatori turistici di tutto il mondo, la Borsa del Turismo di Milano edizione 2015. La BIT, per il 2015, apre i battenti il 12 febbraio per chiudere il 14. Le aree tematiche principali della fiera quest’anno sono cinque la Mice World, Luxury World, Leisure World, Digital-Technology e Destination Sport. Insieme all’Expo, doppia occasione per Milano e L’italia per individuare tutti quei milioni di turisti che si recheranno nel nostro paese nei prossimi mesi. Numeri importanti per questa edizione, si parla di 2000 visitatori da oltre 70 paesi,  1500 Hosted buyer (+ 50% rispetto allo scorso anno) un + 60% di espositori italiani e 250 buyer italiani, tutti pronti a confrontarsi per rilanciare e promuovere l’offerta turistica del nostro Bel Paese.

Read More

06 Feb

Twitter per il Social Media Marketing sul Turismo

Social media marketing lecce

Diciamoci la verità, quanti di noi amano davvero Twitter? E quanti hanno mai pensato seriamente di utilizzarlo per le loro campagne di Social Media Marketing per il turismo?

Postare su facebook ci da più soddisfazione, amiamo i like, il numerino che compare in alto alla nostra pagina, che soddisfazione! Vuoi mettere con quei 160 striminziti caratteri da utilizzare su twitter e quei followers che non troverò mai? Che fatica! Bhe, è ora davvero di cambiare la visione che avete di twitter, soprattutto per voi, cari operatori operatori turistici! Vi diamo qualche spunto…

Read More

05 Feb

Blog sul turismo per web marketing

web marketing hotel

Iniziamo col dire quanto fa bene il web content marketing per tutte le pmi per farsi conoscere sul web, acquisire nuovi clienti e vendere. Ormai strumento di fondamentale importanza per creare dialogo, storytelling e conversioni (ROI). Ma basta il sito aziendale per tutto questo?

Sicuramente no. Oltre ai ben noti canali social, uno degli strumenti da non trascurare sono proprio i blog, molto meglio se trattano argomenti affini alla vostra area tematica.

Read More